Vai al contenuto

Progetto di lettura

Questo progetto è nato  facendo dialogare tra di loro tre aspetti importanti della mia vita:

  • Passione per la scrittura, che mi ha postato a scrivere il libro “Il Viaggio di una Nuvola”, il vero protagonista del progetto. Si tratta di un racconto in cui la nuvola Cirrina decide di scoprire chi o che cosa è la sua mamma. L'aiuteranno nel viaggio la piccola Lagarta, una lucertola "che tutti descrivevano come un animaletto simpatico e brontolone", e il gigante Pancrazio, "uno splendido esemplare maschio di balena". La storia è ambientata principalmente nel mare e sarà il mare stesso, attraverso la sua Bocca, a dare a Cirrina la risposta che cercava. Il libro è una favola per adulti e bambini che affronta con uno stile semplice e scorrevole diversi contenuti come l'amicizia, la diversità, il viaggio, la felicità che si prova a realizzare i propri sogni.

  • Impegno educativo, il quale mi ha portato a realizzare due progetti: ImpararEducando, che ha l'obiettivo di promuovere il dialogo come strumento per comunicare attraverso le emozioni, e Radici Mobili, che vuole rafforzare il contatto tra gli esseri umani e la natura, con particolare riferimento al rapporto con le piante.

  • Esperienza lavorativa nel campo del marketing, all’interno del quale porto avanti la tesi - valida sia a livello di Brand aziendale che di comunicazione interpersonale - secondo cui possiamo diventare speciali agli occhi degli altri semplicemente raccontando la voglia di essere noi stessi.  Una strategia vincente, perché ci permette di relazionarci in sintonia con le nostre emozioni in maniera genuina e sincera, in un ambito in cui anche gli errori possono essere convertiti in "punti di forza".

Attraverso questo progetto, quindi, la lettura del libro si arricchisce di strumenti e tecniche che consentono di sviluppare competenze basilari sull’utilizzo degli smartphone in maniera costruttiva. Gli spunti riflessivi sulle emozioni suggeriti dal libro s’integrano con l’utilizzo consapevole degli strumenti tecnologici di uso comune, in modo da incentivare gli alunni a sviluppare, attraverso un lavoro multimediale, un approccio autentico e personale nel comunicare se stessi e le proprie emozioni, a prescindere dal mezzo che viene utilizzato.

contattami per avere subito una copia gratuita del progetto!